QUANDO CAMBIARE IL MATERASSO

quando cambiare il materasso

QUANDO CAMBIARE IL MATERASSO PER PRESERVARE LA TUA SALUTE E IGIENE

Dormire su un materasso confortevole e igienico è fondamentale per il benessere quotidiano. Ecco perché è essenziale sostituirlo trascorsi 9 -12 anni.

Anche se il materasso proviene dalle migliori aziende del settore, dopo un certo periodo è necessario cambiarlo per garantire un ambiente igienico adeguato. Le condizioni ambientali della camera da letto e l’uso continuativo compromettono l’igiene essenziale per un riposo sano.

Il materasso, strumento fondamentale per il benessere, è oggi realizzato con materiali innovativi per migliorare il comfort e favorire un riposo di qualità. Nonostante la qualità eccellente di molti materassi, l’igiene rimane un aspetto critico da considerare.

Spesso, i materassi di alta qualità mantengono le loro caratteristiche meccaniche per anni senza segni evidenti di deterioramento. Tuttavia, l’igiene è compromessa dall’accumulo di sudore e umidità, che danneggiano gli strati interni.

Ogni notte, il nostro corpo rilascia una considerevole quantità di sudore, che si accumula nel materasso. Anche se le moderne soluzioni tecniche riducono questo problema, una certa umidità rimane all’interno, causando stress termo-igrometrico.

Inoltre, le condizioni ambientali domestiche come il caldo umido, l’umidità e il calore degli impianti di riscaldamento contribuiscono al deterioramento del materasso e favoriscono la proliferazione di acari e batteri.

Una manutenzione regolare è importante, ma non può preservare il materasso per più di 9 -12 anni.

Un utilizzo più prolungato riduce le prestazioni del materasso, compromettendo sia il comfort che l’igiene.